martedì 24 giugno 2008

La Stagione




Ragazzi, andiamo a comprare i biglietti per Roma Manchester? Sì dai porcoddio. Domattina alle 9 sull'Appia. Pronti. Nessuno comprò i biglietti ma il modo di spender soldi lo trovammo lo stesso: 5 magliette da calcio verde e nere, gentilmente sponsorizzate da Cioni Ennio autocarrozzerie. Così nacque il Real Verza. Poi la Roma perse 7 a 1 a Manchester, seguendo la scia del Real che di vittorie non ne ha viste per un bel po'. Ma chi se ne frega, l'importante è giocare. Non ci credeva nessuno. Di lì a poco, la linea difensiva fu comprata dagli eterni avversari Zanardis (poi Metallurg). La rivalità crebbe a dismisura, ma le partite erano ancora a senso unico. Botte su botte per i verzici che riuscivano a malapena a tirar su una squadra di 7 giocatori per far numero. A gennaio la svolta. Due gli innesti fondamentali: il portiere Super Dino Bros e il centrale difensivo Jannis Palia che oltre all'esperienza portò il modulo che non ci ha più abbandonato: il 3-2-1. I primi risultati positivi, il blog, la classifica, gli sfottò con gli avversari. Poi, la tegola: Super Dino Bros se ne va a Teramo. Cazzo, senza portiere è dura. Bastò una settimana e poi il nuovo miracolo: Barman Niccolò. Gioca in un'altra squadra, ma per fortuna verzica è un malato di pallone. Verresti a giocare con noi? Sì dai, sentiamoci. Un campione, un amico, un compagno di squadra perfetto. Punto. Il Verza diventa una squadra. Ed ecco l'emozionante ping pong di risultati, con le due squadre che si tallonano e si scambiano la vetta della classifica. Il bel gioco, le polemiche, i falli, gli infortuni, le partite sotto il diluvio, perfetti sconosciuti che vengono a giocare o la fila per essere convocati. Uno spasso. E poi, maggio. Il filotto. Tre partite su tre, sotto l'abile guida di capitan Kalonji, sostituto di capitan Milluzzi andato a giocare la coppa Medio Oriente. Una promessa fatta, una promessa mantenuta: + 9. Il giugno difficile, con il Metallurg che si rifa sotto, minaccioso. E infine il gran cuore verzico, di cui tutti avete già letto. Siamo noi i campioni della Fica.
GRAZIE, VERZICI!!!

SUPER DINO BROS: Un pazzo furioso che esce a valanga, uno stakanovista che studia di notte la via più breve Teramo-Roma per poter continuare a giocare. Bloccato purtroppo alla frontiera, resta il ricordo delle tre partite perfette giocate fra i pali. Siamo partiti da lui. INDIMENTICABILE, voto 8

BARMAN NICCOLO': Il più odiato dagli avversari, il più bravo di noi (e nessuno si offenderà per questo). Il Verza ha dovuto respingere l'assalto di squadre come Barcellona e Milan per tenerselo stretto. Primo fan di Buffon, primo cazzone a scrivere minchiate sul blog. Ce la faremo presto questa birra, Nic. PREZIOSO, voto 9,5

JANNIS PALIA: Parla, ammazza se parla. Ma lo fa per darci lo schema, fondamentalmente quello che ci mancava per diventare squadra. E si deve pure sbattere un casino perché sto schema si faccia. Gli regge il fisico non sa neanche lui come, riesce a infilare partite su partite nella sua fitta agenda, mantiene le redini della squadra e dei match dall'alto della sua esperienza. LIBERO COME NON SE NE VEDEVANO DAI TEMPI DI BARESI, voto 9

PAOLO LINGUA LUNGA: Ha la sfortuna di giocare poche partite e di quelle più sentite. Poi ci mette del suo con la timidezza che lo contraddistingue e due piedi un po' così. Un grazie comunque per aver sempre risposto alle chiamate. DISPONIBILE, voto 6

DUCA DEL NORD: Esordisce malissimo, ma era solo un problema di posizione. Spostato sulla destra, dà il meglio di sè. Corre, segna e si fa pure male. Ci lascia un polso e quasi quasi una caviglia. Il più offeso sui blog, dimostra un encomiabile attaccamento alla maglia. Subito la foto sul blog. SORPRESA, voto 8

KIKERO: con quell'aria un po' così, quel vestito un po' così il lungagnone tutto peli è una risorsa importante per il Real. Multiforme, si adatta a più ruoli e dispensa allegria. Si fa sempre pregare per giocare come la più fighetta delle fighette e il suo unico neo è quello di pisciare troppo spesso la convocazione. Ti vogliamo più verzico. ARTISTICO, voto 6,5

JOSUE' CARDOSO NOCCIOLO: Che dire di questo giocatore? Rischia la vita e la carriera a inizio stagione, ma se ne fotte. Sempre in campo a meno di eventi più grandi di lui, si accolla i compiti più difficili (tipo marcare Tuttociola) senza mai lamentarsi. Corre, copre, segna e si propone. Anima della squadra. SENATORE, voto 9

KALONJI: Quanto cazzo corre quest'uomo. È in attacco, poi in difesa. La fascia sinistra è il suo dominio, finché ha aria nei polmoni non si ferma neanche a parlarne. Mai una polemica, mai un fallo fuori luogo (il picchiatore più corretto di tutto il campionato). Prende per mano la squadra in assenza del capitano, non sbaglia una virgola. FONDAMENTALE, voto 8,5

BORIS: È stato chiamato il panchinaro di lusso, tanta è la sua classe. Dribbling fulminanti, sinistro senza pietà, una visione di gioco perfetta. Decisivo nell'ultima partita, picchiato costantemente. Come il compaesano Kikero piscia un po' troppo, ma dovrebbe essere più valorizzato. FUORICLASSE, voto 7,5

J.P.O. : Anche lui è sempre in campo, anche lui ha dato tutto per il Verza. Mediamo alla De Rossi, si sacrifica come centrale quando la squadra lo richiede anche se non gli va a genio. Blogmaster, compagnone, motivatore. Vive un momento d'oro a metà stagione, il suo apporto è sempre decisivo. COLONNA, voto 8,5

MILLUZZ: Capitano che si sbatte per fare le partite, capitano che qualche volta si sbatte un po' meno in campo. Quando ha la luce accesa e il fiato nei polmoni riesce a essere l'uomo in più quando non gira lascia la squadra in inferiorità numerica. Parte tre settimane e la squadra va benissimo, torna e il Verza diventa campione. Bene così. DEL PIERISTA, voto 8

VALERIO: La promessa dell'Under 21 è un'arma in più decisiva per il Verza. La classe c'è tutta, c'è da limare qualche irruenza data dall'età ma non possiamo lamentarci. Rinuncia alla chiamata di una affermata squadra di basket per giocarsi l'ultimo, decisivo match, che gli vuoi dire? FUTURO VERZICO, voto 7

VESPOZZAO: La punta che tutti vorrebbero avere, l'attaccante che fa impazzire la difesa avversaria. La butta dentro a più non posso, fra calci, polemiche e giocate di squadra. Di ritorno dal prestito portoghese spicca il volo con tutta la squadra. Impensabile un match senza la sua loquacità. TERMINALE, voto 8,5

La dirigenza ringrazia tutti i giocatori che hanno ruotato nell'arco della stagione. Qualcuno non è entrato nel pagellone perché magari ha fatto una sola partita, ma un pensiero va anche a loro. Così come un pensiero va ai rivali del Metallurg, non ci sogneremo mai di cambiare squadra avversaria. Ci siamo divertiti troppo!!!!

7 commenti:

J.P.O. ha detto...

Le lacrime si sprecano... perfetto Milluzz!!!

Sir Charles Littlegood ha detto...

le lacrime si sprecano... t'ammazzo Milluzz!! :P

kalonji ha detto...

io ho rastao la barba a culo di bambino facciano un fioretto (postdatato) tutti i campioni

millandrea ha detto...

aspetta di vedermi stasera....

J.P.O. ha detto...

Va bene il capello alla Gamberini????

Anonimo ha detto...

Compagni di Giuoco, qui ci scappa la lacrimuzza!!
Confido di essere davvero FELICE di aver conosciuto non una, ma due soccer team come voi... Buona così!
Ora manca solo il terzo tempo in stile rugby per concludere in bellezza.
Vi voglio bene
VERZA OLE' VERZA OLE'

BARMAN

P.S. se una sera di queste ci vogliamo fare una bevuta al celimontana jazz festival io dovrei avere una svolta per entrare tutti gratis... sennò fate sape!

Anonimo ha detto...

ancora emozionato per aver preso parte ad una squadra così...
lo spirito, il sacrificio, la solidarietà... siamo una squadra fortissimi.
Pagelle e storia indimenticabili

sogno un mondo verdeoro.
GRANDE VERZA!!

DUCA