mercoledì 26 settembre 2007

STINCHI DI SANTO

Avranno di che godere sabotatori e gufi, avranno di che gioire i procuratori del mercato che si sa - la vicenda Gea insegna - non si fanno alcuno scrupolo nel manovrare nell'ombra persone e contratti, avranno di che ridire i tifosi a leggere questa ennesima notizia sulla loro amata Real Verza. Ma tant'è. Il mestiere ci impone di fare anche questo, di riportare anche quello che non avresti mai voluto raccontare.
I FATTI: Era ormai notte inoltrata quando, ieri sera, si è verificato quello che potrebbe diventare la classica goccia che fa traboccare il vaso. Dopo aver passato buona parte della serata a parlare delle voci di mercato che danno ormai quasi per certo il passaggio di Nucera alla Squadra Operaia, tre membri dei Verdi hanno deciso di continuare fuori la serata romana. Rassicurati dallo stesso Nucera sulla sua fedeltà ai colori agresti ("Non sanno nemmeno il mio cognome, quei bastardi": queste le parole con cui il roccioso stopper ha posto fine alla discussione) Gemello, Milluzzi e lo stesso Nucera hanno messo da parte rancori e sospetti per dirigersi verso un noto locale nel quartiere di Garbatella. Passeggiate amene lungo le mura piene di loro ritratti e di scritte in ricordo dei loro trionfi, i tre, accompagnati da tre simpatiche ragazze in vena di follie, hanno raggiunto il locale in questione. Fra bevute in compagnia (a cui, ovviamente, non ha preso parte il ligio Nucera, ancora alle prese con l'infermeria), spettacoli forestali e chiacchiere, la serata è trascorsa via in serenità. Tornati i campioni sotto la villa di Gemello, già pregustando la notte di sesso sfrenato che li aspettava, consapevoli che nulla avrebbe potuto turbare i loro animi, nemmeno la prevedibile bufera mediatica se la serata fosse stata raccontata agli onnipresenti paparazzi (si mormora infatti che una delle tre ragazze in questione non fosse proprio una ragazza e che Nucera avrebbe insistito per fregarsene, Ndr) lsi è consumato il fattaccio.
IL FATTACCIO: Colpito al viso da un buffetto innocente e ironico di Gemelluccio, Gemello, evidentemente ormai preda senza più difese di alcool e ormoni, ha reagito in maniera a dir poco spropositata, sferrando calci e cazzotti al suo compagno di reparto, nonché amico, nonché commensale, nonché gemello. Fra lo stupore generale, la scena è finita a tarallucci e vino, ma il disappunto di Gemelluccio era evidente a tutti. L'episodio potrebbe avere conseguenze in vista del prossimo impegno del Real Verza, visto che si sospetta che lo stinco del granitico libero spazza-area-di-rigore possa essere andato a puttane. Quello che è certo è che lo spogliatoio verde è ormai alle cozze, in attesa di provvedimenti della società nei confronti di Gemello. Tempi duri.

7 commenti:

Real Verza ha detto...

COMUNICATO STAMPA

La società Real Verza dopo l'increscioso episodio di ieri sera, episodio che scredita la sqadra di fronte ai tifosi e alla stampa,
MULTA
il giocatore Gemelinho De' Pazzi di n. 1 birra Peroni a tutti i giocatori che prenderanno parte con la maglia del Real Verza alla prossima partita di campionato.
AMMONISCE
il suddetto giocatore e
AUSPICA
che certi comportamenti non siano replicati, pena sanzioni più gravi. (Si parla a tal proposito di intere bottiglie di Lagavulin o Pampero Anniversary)

Litos ha detto...

E la buttana e mammeta!

ufficio stampa real verza ha detto...

visto il reiterato comportamento sopra le righe di De' Pazzi la società Real Verza si vede costretta a prendere provvedimenti. Confermando senza ombra di dubbio la massima fiducia nell'acquisto clou del calcio mercato la società ha deciso che il promettente difensore dovrà giocare la prossima partita con un gatto attaccato ai coglioni

Ufficio stampa Real Verza
contatti 0644183237

Procuratore di De Pazzi ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Procuratore di De Pazzi ha detto...

Procuratore di De Pazzi ha detto...

Il mio assistito desidera informare la società che accetta senza riserva la multa e la punizione, a patto che il gatto non sia nero, essendosi reso conto che il suo comportamento sopra le righe ha arrecato danno al morale della squadra e al clima coeso dello spogliatoio.
Il mio assistito tiene altresì a precisare che, qualora le voci di mercato che vedono Nucera vicino alla Squadra Operaia si rivelassero vere, non esiterà a colpire di nuovo con calci e pugni il suo attuale compagno di reparto.
Cordialmente,
Alvaro Vitali

Ces ha detto...

volevo giusto fare una precisazione su i vari termini usati nel sovrascritto articolo
I FATTI: per la precisione i fatti erano
giuliano astolfo milluzzi
nicosia geltrud bernarducc
castadia innocenza rimastiff

IL FATTACCIO: naturalmente chi se non
Gemelinho De' Pazzi

era solo per precisazione dovuta

Ces ha detto...

dimenticavo

il santo della situazione è, naturalmente, Thomas Andreas Nuceddha
con relativi stinchi,
uno dei quali infortunato dal Fattaccio.