martedì 17 novembre 2009

Post numero 300!!!




Real Verza - AAV 4 a 4

Va detto subito, il pari tra Real Verza e Atletico a volte è il risultato più giusto dopo una bella partita, tesa, corretta, divertente tanto per chi gioca quanto per chi guarda (ma chi?). il risultato è ancora sub judice, Trezeguet fa notare che i verdi avevano due numeri sette in campo. A parte questo la prima notizia della serata è il ritorno di Taranga. Le tigri Tamil lo hanno liberato dopo mesi di prigionia ed è di nuovo pronto a calcare i campi del Prenestino. La seconda è l’improvvisata al campo del capitano, il redivivo La Lucre reduce dai bagordi del compleanno e rimasto in clandestinità per tutto il pomeriggio con conseguente delega dell’organizzazione a JPO, allettato dal male di stagione. La terza è l’apparizione della Madonna a Pippo dietro la porta dell’Atletico: “Andre, porcoddio ho visto la Madonna, ma è una statua vero?”. Risolto l’arcano tutto è pronto per il calcio d’inizio. Pronti via e Pippo scocca un tiro dal limite dell’area, traiettoria deviata e 1-0. Entra Vespozzo insieme al nuovo innesto Vincenzo che si presenta vestito uguale a Materia. Fortunatamente quest’ultimo trova un’altra maglia e la situazione cromaticamente si ristabilisce. Purtroppo per i verzici il vantaggio dura poco, Trezeguet chiude bene un contropiede e fa 1-1. Lo stesso ex-rastone alla Kalonji raddoppia poco dopo: 2-1 e Verza allo sbando. Le geometrie saltano e i verdi riscoprono lo schema dei tempi migliori: il lancio alla viva il parroco. Cavallo Scosso Nocciolo, perfettamente a suo agio nel gioco ndocoiocoio decide di giocare uno dei due jolly a stagione: gol su lancione da oltre metà campo lisciato duramente da La Lucre. Il gollonzo taglia le gambe siciliane e Pippo ne approfitta per far partire un altro destro da fuori, Loris ribatte, ma Zambro è appostato e porta avanti i suoi: 3-2 e Verza in paradiso. Esce P-ITA e Materia ne approfitta, gioco di gambe su Pippo, moccolo furente, e gol all’angolino. Ancora una volta è tutto da rifare. Lore si tronca e lascia spazio al mai così rimpianto Paolino. Su azione confusa è proprio lui a gettare in mezzo una cureggia clamorosa su cui Cicero e soprattutto Vito fanno a gara per scansarsi. La palla rotola in porto e il Verza è di nuovo in vantaggio. Ninay non la prende benissimo e inizia a sparare cristi e madonne all’indirizzo di compagni, avversari e magazzinieri. I missionari dietro la porta prontamente nascondono la statua luminosa della “vergine”, alquanto risentita per le offese ricevute. Questa altalena non può ancora dirsi conclusa. Materia su punizione pareggia definitivamente il conto. La deviazione fortuita di Vincenzo mette fuori causa Barman ed è 4-4. Ci sarebbe ancora il tempo per provare a vincere la partita, ma il risultato rimane inchiodato. Vespozzo va vicino al gol due volte, la prima con un palo interno clamoroso, la seconda con un destro che lambisce l’incrocio. Dall’altra parte l’indemoniato Materia decide di rischiare il tutto per tutto, prima di tutto la caviglia, e con un esterno maligno incoccia il palo su punizione. Katanga spegne le luci sull’ultimo assalto verzico. Rien ne va plus, un punto ciascuno e tutti a casa.


PAGELLE

BARMAN 6,5

Può poco sui gol, si riscatta con una serie di entrate sui piedi degli avversari di puro coraggio e un po’ di follia. Scopre solo negli spogliatoi di non aver perso e per lui è un punto che vale doppio. BRIACO

NODO 6,5

Entra in campo dopo un breve allenamento defatigante con Berzin e Ugrumov. All’inizio ne risente, ma alla distanza cresce bene. Suo il gol improbabile da oltre metà campo che entra nel Guinnes della Fica. MASCARA (più di Milluzzi)

VINCENZO 6,5

Si presenta arando la fascia manco fosse il miglior Maicon, si candida per un posto in squadra con una prova nel complesso positiva. Al più presto gli va data una maglia verde! +1

P-ITA 7

La sua assenza si fa sentire quanto quella di una fidanzata lontana, forse di più. Senza di lui la difesa balla, con lui è un muro. SAMUEL

LORE 7

Finché è stato in campo ha confermato i netti miglioramenti degli ultimi tempi. Da quando si è stabilizzato nel ruolo rende il triplo e si propone continuamente in avanti fornendo palloni interessanti agli attaccanti. RAMPA DI LANCIO

LA LUCRE 6

Il capitano coraggioso da la scossa alla squadra, si incarica di rimpiazzare JPO senza farlo rimpiangere e ci riesce abbastanza bene. Come sempre negli ultimi tempi si mette al servizio della squadra dando l’anima e dettando i tempi alla manovra. COLF

PIPPOSANTINI 6,5

Come al debutto si presenta con un bel gol da fuori e poi cala un po’. Il fiato e la gamba non sono ancora al top, ma la stoffa c’è tutta e pure la voglia di giocare. Se ne va a Cuba per quindici giorni e ha promesso di allenarsi sulla spiaggia, sarà… ALL INCLUSIVE

ZAMBROTTA 6

Segna un gol di rapina e mette in mostra la tecnica sopraffina. Se impara ad alzare di più la testa può essere il fantasista per fare il salto di qualità. SPERANZA

VESPOZZO 5,5

La porta per lui è stregata. Il palo interno gli nega il gol della vittoria, poi sfiora il sette. Si sbatte tanto come al solito, ma il suo contributo alla manovra non è dei più esaltanti. NEBULOSO

By Vespozzao

5 commenti:

La madonnina di Katanga ha detto...

vergine sarà la tu mamma

F.I.C.A. ha detto...

non ho ben capito, il quarto gol l'ha fatto P-Ita?

Io l'ho assegnato a P-Ita...

granduca ha detto...

Per quanto si vergogni di aver fatto il gol più brutto della storia del Real Verza, sì.

pippetto ha detto...

ciao a tutti! vista la mia ultima prestazione insufficiente dovuta ad una scarsa preparazione atletica ho deciso di prendermi 2 sett per tornare in forma al 100%.
il mio preparatore atletico ha deciso per me 2 sedute al giorno sulla spiaggia di cayo largo a cuba. tornero piu' in forma che mai.......in bocca al lupo per il prox match!

Anonimo ha detto...

http://gongfu.com.ua - Visit us or die!