mercoledì 5 novembre 2008

CHE FINE HA FATTO IL DUKA?



Il Verza veleggia in vetta alla classifica, con il miglior attacco e la miglior difesa del campionato. I verdi viaggiano sulle ali dell'entusiasmo come non mai e Paolo ITA è stato pure convocato da Maradona, grazie al doppio passaporto appena ottenuto dai casalesi. Le donne dei verzici si sono ormai abituate al secondo posto nella classifica dei cuori dei loro amati e addirittura da un po' di tempo nessuno si dimentica a casa la maglia sociale. Insomma, tutto sembrerebbe girare per il meglio per il Real ma una nube, per quanto sottaciuta, aleggia sugli spiriti dei nostri: dove cazzo è finito il Duca?
Il cantallenatore si era pure rivolto agli studi di Chi l'ha visto, ma l'improvviso attacco neo-fascista ha impedito la messa in onda della puntata che doveva risolvere l'arcano. Nel corso di quell'attacco mr Poeta è stato peraltro ferito a morte, proprio da Paolo ITA che in qualche modo doveva pure pagare il suo debito con la malavita organizzata. Prima di spirare nel fango, mr Poeta, con l'ultima Camel appena accesa, ha comunque fatto in tempo a lasciare al traditore compagno di squadra qualche indizio per risalire al nascondiglio del Duca. Pare dunque che il fluidificante verzico sia in fuga da tutto e da tutti per non si sa quale motivo. Sulle sue tracce ci sono sia il fisco che la malavita che l'ultima ragazza mollata su un materasso di petali di rose dopo l'ultima, sfrenata, notte di sesso. Sentendosi braccato, il Duca se l'è svignata. Ma qualcuno l'ha avvistato. La prima indicazione ci porta dritti dritti da uno sconosciuto fabbro della Magliana. Memore di dover ripagare in qualche modo il Duca che si era offerto come cavia per testare sui suoi coglioni i calci dei cavalli da lui appena ferrati, il fabbro ha accolto il Duca in fuga nascondendolo fra l'incudine e il martello. Quando però i suoi nemici hanno chiesto al fabbro di battere un colpo in caso di novità, il pover'uomo ha eseguito alla lettera, fracassando la mandibola del Duca che è comunque riuscito a darsi alla fuga. Dopo un lungo pellegrinaggio, il nostro si è rivolto a Pamela, la troia di Mandela, nota prostituta sudafricana operante sulla Salaria. La donna ha nascosto il duca fra la quinta e la sesta misura di reggiseno ma nemmeno il tempo di un riposino ed ecco arrivare un cliente, guarda caso proprio uno dei nemici del terzino verde-oro, con un debole per le tettone. Annusata l'aria (ottimo Chanel numero 5) il Duca si è riempito di vasellina, cosicché appena l'allupato uomo si è messo a sfrugugliare le tette di Pamela, il Duca è schizzato via riuscendo a dileguarsi. Ormai esauto, il nostro ha deciso di mettersi al riparo in una sua vecchia casa, di proprietà della ex ragazza che però non abita più là. Febbricitante, il Duka si è messo a letto, svegliato ben presto dal campanello. Era proprio l'inferocita ex. Non aveva più senso fuggire. Nessun luogo era sicuro,, nessuna persona era fidata. Tranne forse il vecchio armadio..... ma qui il racconto del moribondo Poeta si è interrotto. Amici, lettori, verzici. Abbiamo bisogno di voi. Aiutateci. Chiunque avvisti o abbia notizie del Duca, per favore ci contatti. Ci serve come il pane. C'è da scartavetrare un armadio!!!!!!

11 commenti:

Anonimo ha detto...

E soprattutto, è poi arrivato in Argentina Paolo il tu amico o ha fatto una brutta fine anche lui?

Anonimo ha detto...

ITA#2 (così sembra una barca)

Dimitri Boongalow aka J.P.O. ha detto...

L'ho avvistato il duka.... era dentro il mì armadio!!!!!!

granduca ha detto...

L'ho visto anchio dentro l'armadio del Geppo.

millandrea ha detto...

e che cazzo ci facevate tutti e tre nell'armadio del geppo???

granduca ha detto...

Io mi sono nascosto perché era rientrato il Geppo

Anonimo ha detto...

A. A. A. Cercasi ditta esperta e certificata per passare la carta a vetro sull'armadio.

Pagamento in natura!!!

il mister ha detto...

the bigger theyv are, the harder they fall...

Anonimo ha detto...

Ansa, 9/09/08, h- 17.51

Fonti vicine all'MI5 hanno lasciato trapelare che vi siano prove della presenza del duka a londra. Sembra infatti che i cittadini della capitale britannica siano insolitamente agitati per uno smilzo figuro che è già stato scoperto dietro gli armadi di oltre venti abitazione diverse.
Un'anteprima sul titolo del daily mirror di domani:
"Who stands behind your wardrobe? A sad story of drug, sex and rock and roll".

millandrea ha detto...

dispiace smorzare i vostri animi focosi, ma noi giovedìm proprio non possiamo... il nostro libero kikero fa una mostra dei suoi quadri (a cui siete peraltro tutti invitati....) e la squadra dovrà essere con lui. scegliete qualsiasi altro giorno, pepper... ma non giovedì! Mi dispiace, capitano....

millandrea ha detto...

scusate ragazzi so un rimasto. ma è l'una e mezza e so un pò briaco....