venerdì 4 aprile 2008

FASCISTI SU MARTE




Una sfida inedita, due squadre che si trovano per la prima volta davanti. Un Real Verza stanco, stressato da un calendario troppo denso se rapportato alle quantità di sigarette e alcool che cumulativamente vengono consumati dagli atleti, ma galvanizzato dalla nuova divisa che ricorda un pò i colori del Brasile, un pò l'euforia della Giamaica. Dall'altra parte un team per la prima volta insieme, composto da alcune vecchie glorie dell'Urss e giovani speranze scovate fra i gruppi ultrà della Capitale. Ne esce una bella partita, combattuta fino all'ultimo nonostante il risultato parli di un 8 a 4 a favore dei verde-oro. E alla fine, crampi per tutti.

BARMAN, voto 8,5. Vola, salta, decolla, si sdraia, para il parabile e si fa 7 nuovi nemici. Che dire? Con lui in campo il Verza non ha mai perso. MONUMENTALE

BORIS, voto 6,5. Si trova in fascia, non propriamente il suo ruolo, ma lo ricopre egregiamente. Copre, scatta e costruisce gioco con il cipiglio e la barbetta che lo contraddistingue. LISCIO

DUCA DI MONTEZEMOLO, voto 7. Seconda partita consecutiva da centrale, seconda prestazione da elogiare. Si trova davanti giocatori freschi e sconosciuti ma non si fa intimidire. Cede solo ai crampi e alla mancanza di fiato per parlare. MURO

CARDOSO NOCCIOLO, voto 5,5. Pregustando forse un weekend veneziano si esibisce in campanili tanto frequenti quanto inutili. Ma corsa e copertura non le fa mai mancare. CUORE E ANIMA

J.P.P., voto 6,5. Il maniscalco continua a picchiare sugli stinchi senza alcuna pietà né timore politico o calcistico. Non rinuncia a proporsi, sbaglia qualche contropiede ma senza di lui al Verza manca la spina dorsale. OSSUTO

O IMPERATORE MILLUZZ, voto 5,5. Paga la fatica e la mancanza di fiato. Poca corsa, poche idee, ripiega in geometrie lineari e tocchi di prima che non sempre vanno a buon fine. Bene l'intesa con Nocciolo, anche se gli fa un pò schifo. SPOMPATO

VESPOZZAO, voto 7. Entra in campo con la testa a Firenze, ma una volta indossato il 9 la punta di razza che è in lui esce e fa sfaceli. Dice: “Non segno più di testa" e fa gol di testa, dice “Belle ste magliette, belle ste magliette, belle ste magliette..." TORELLO

nella foto, un messaggio del Verza al Metallurg

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Mulluz non ti buttare sempre giù co sti voti... un 6 l'hai strappato dai!!!!!

Niccolò ha detto...

... e dalla curva si innalza un coro:
"grazie Mamma che mi hai fatto giallo-oro!!"

kalonji ha detto...

Mi riempie d'orgoglio vedere il nostro super portiere scrivere sul blog ragazzi lunedì giochiamo per forza perchè se no mi metto il completino per uscire sta sera

Anonimo ha detto...

belle ste magliette.