sabato 20 settembre 2008

E una...




Vabbè, sarà pure una coppetta ma la Birra Morena va a ingrossare una bacheca del Verza ormai - come sentito dire da un acuto cronista fiorentino - fa quasi paura a quella del Boca Junior. Bell'inizio di stagione, Verzici. Il presidente Giorgio, resuscitato proprio poche ore prima del match di giovedì, prima di entrare nella fase della sua quarta reincarnazione ha detto solo due cose alla squadra: Loris non lo vendo manco se me lo chiedo Berlusconi e Io i funghi porcini li preferisco trifolati.
Vai con le pagelle

BARMAN, voto 7: L'improvvisa presenza di una punta che faccia la punta nelle fila degli avversari lo lascia un po' disorientato all'inizio. Poi prende confidenza e si ricorda di essere l'erede designato di Buffon e vola su, nei monti con Annette. Prova pure a parlare alla squadra ereditando la saggezza del fu Iannis Palia. CONVINTO

KIKERO, voto 7: Compare, ma io sto al centro? Si presenta così il libero che ha sulle spalle l'importanza del fu Iannis Palia. Una premessa che gela il sangue dei compagni ma che si rivela solo un abile bluff del nuovo libero verzano, abile nelle chiusure e pilastro del 7 a 4 finale. Ogni tanto svariona, ma uscire dalla tossicodipendenza è difficile per tutti. INCORAGGIANTE

J.C.N., voto 5,5: Zuzzurellone come non mai gli manca evidentemente la vicinanza del fu maestro Iannis Palia. Attentissimo in copertura si spinge poco in avanti, se non per qualche tiro da fuori che trasforma in insidie costanti per la fumosa porta avversaria. Evidentemente stanco di fare chilometri per Roma alla ricerca di case, evita di farne altrettanti in campo. GIUSTIFICATO

MILLUZZ, voto 6,5: Ancora furioso per la partenza del fu Iannis Palia che gli ha reso la vita impossibile al lavoro, se la prende con il povero avversario Claudio, marcandolo a uomo per circa tre quarti della partita impedendo a entrambi di divertirsi come tutti gli altri che scorrazzano liberamente senza nessuno attaccato ai coglioni. COCCIUTO

J.P.O., voto 7 La vita parallela di star del cinema si fa un po',sentire nelle gambe del talentuoso mediano scoperto dal fu Iannis Palia. Copre quando si ricorda il centrocampo, ma imposta lui il gioco della squadra per tutta la partita. Quando si accorge di aver fatto più di un paio di metri di corsa si ferma e fa partire assist e bolidi da fuori che segnano la partita. CANNONE

KALONJI/1, voto 6,5: Parte contratto sulla sinistra, cercando di fare cose che voi umani non potete neanche immaginare. Poi si ricorda gli urlacci del fu Iannis Palia e riprende coscienza di sè. Segna un gran gol e annulla gli avversari che vorrebbero far loro la zona di campo della gazzella verzica. MEDAGLIA

KALONJI/2, voto 3: Semina zizzania nello spogliatoio aggiungendo una convocazione a quelle previste inventando malattie e fughe d'amore improvvise dei compagni di squadra. Poi gli dice culo che Loris serviva, ma ci vuole ordine, cazzo! CASSANO

VESPOZZAO, voto 7,5: Come avrebbe scritto il fu Iannis Palia, il voto è una media fra il 10 per l'eurogol e le marcature fatte e il 5 perchè quella cazzo di sponda proprio non gli va di farla. Ma ci va bene così. INDECISO FRA IL BASKET E IL PALLONE, FOSSI IN TE SCEGLIEREI IL PALLONE

3 commenti:

J.P.O. ha detto...

hahahahahah...

Anonimo ha detto...

Il fu Iannis Paliia: 8, e basta

Anonimo ha detto...

Per sua Santità.

Imperator (vocativo), convocas nos!